Tratto da “A Crìa da Cumpagnia Armasca” – n. 60 – III Trimestre 2019

Anche quest’anno abbiamo messo in archivio una bella edizione dei festeggiamenti di Sant’Erasmo e questo malgrado Giove Pluvio, la sera precedente, avesse messo in dubbio la manifestazione, per l’allagamento della Chiesetta di San Giuseppe, mentre il parroco don Alessio, stava celebrando la messa prefestiva. Grazie alla collaborazione del Comune, di Arma Pesca, e di volontari, la Chiesa è stata prosciugata e ripulita ed il giorno seguente S.E. Mons. Antonio Suetta, alla presenza della Giunta municipale al gran completo ha potuto celebrare la messa ed aprire la processione con la statua del Santo lungo le vie cittadine. Il Vescovo ha poi impartito di persona la benedizione del mare, prima del rientro in chiesa accompagnato dal suono a festa delle campane.

La sera, prima dello spettacolo pirotecnico, sulla falsa riga di quello che era avvenuto lo scorso anno, si è svolta una processione storica, con l’imbarco sul “gusso” di un Sant’Erasmo in carne ed ossa che ha sfilato lungo la costa, sulla barca illuminata da torce e fuochi.

Ma non solo questo. Fabio Splendori, ha proiettato sul muro esterno dell’abside della chiesa, alcune riprese subacquee effettuate durante le sue innumerevoli immersioni sui nostri fondali marini.

L’esperimento, giudicato molto positivamente dai residenti e dai turisti, verrà con tutta probabilità ripetuto la prossima estate.

Ed ora diamo spazio alle fotografie, in parte realizzate da Tonino Bonomo che ringraziamo pubblicamente.

Le foto, anche se prive della filigrana o del marchio copyright sono di proprietà dei rispettivi autori a cui va chiesto il permesso per la riproduzione o copia.

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *